Verso la fine di Luglio 2004 la polizia brasiliana intercetta nello stato di Amapa (Amazzonia) un camion che trasporta 600 Kg di uranio allo stato grezzo; la sua destinazione finale è il porto di San Paolo, da dove si presume questo sarebbe stato imbarcato verso una destinazione ignota. E’ il primo caso che viene alla luce in Brasile riguardo al contrabbando di materiale nucleare, ma la stampa non esclude che altre consegne siano state effettuate in precedenza senza che le autorità di polizia ne venissero a conoscenza. E’ evidente che dietro questa scoperta “casuale” vi è un’attività di intelligence che l’ambasciata USA in Brasile non cita nel cablo. Gli accordi successivi del 2010 tra Brasile, Turchia ed Iran sull’energia nucleare fanno pensare ad un interessamento dell’Iran verso il paese sudamericano già in tempi precedenti. 
Uno scrittore di romanzi gialli potrebbe scrivere che gli USA sono venuti a conoscenza del contrabbando illegale tra Brasile e Iran, e che questa azione di Polizia è stata architettata come un’elegante via d’uscita del governo brasiliano dalla scomoda questione… Ma ovviamente è pura invenzione… Forse…

Reference ID Created Released Classification Origin

04BRASILIA2146

2004-08-26 18:48

2011-07-11 00:00

UNCLASSIFIED

Embassy Brasilia

 

UNCLAS BRASILIA 002146
SIPDIS
E.O. 12958: N/A
TAGS: ETTC KCRM KNNP PREL TPHY BR IAEA
SUBJECT: BRAZIL:  POLICE SEIZE URANIUM ORE
UNCLAS BRASILIA 002146
SIPDIS
E.O. 12958: N/A
TAGS: ETTC KCRM KNNP PREL TPHY BR AIEA
OGGETTO: BRASILE: la polizia sequestra minerale di uranio
¶1.  (U) Brazilian Federal Police announced on Aug 24 the seizure last month of 1,320 pounds of uranium and thorium ore, the first time, according to press reports, that such a seizure has occurred in Brazil.  (Note:  In 2003 GOB officials told Poloff that they were unaware of any illicit trafficking of nuclear materials within Brazil. End note)
The uranium and thorium ore, in granulated form, was taken from a van that was stopped for routine inspection about 120 km. from Macapa, Amapa State.  The alleged owner of the ore was captured and charged with wrongful possession of illegal materials, punishable by up to six years in prison.  Police revealed that the shipment was bound for Sao Paulo for likely transshipment out of the country.  Value of the shipment was placed at USD 466,000.  Since the material seized by police was raw natural ore, the U-235 isotope content was no more than 0.7 percent.
¶ 1. (U) Polizia Federale brasiliana ha annunciato il 24 agosto (2008) il sequestro lo scorso mese di 600 chili di minerale grezzo uranio e torio, la prima volta, secondo la stampa, che tale sequestro è avvenuto in Brasile. (Nota: Nel 2003 funzionari del governo brasiliano hanno detto al funzionario politico USA che non erano a conoscenza di eventuali illeciti relativi al traffico di materiale nucleare in Brasile. Fine nota)
Il minerale grezzo di uranio e torio, in forma granulare, è stata prelevato da un furgone che è stato fermato per un controllo di routine a circa 120 km. da Macapa, nello Stato di Amapa. Il presunto proprietario del minerale è stato catturato ed accusato di possesso illecito di materiale illegale, punibile fino a sei anni di carcere. La Polizia ha rivelato che la spedizione era diretta a San Paolo per il probabile trasbordo fuori dal paese. Il valore della spedizione è stato stimato in 466000 $. Dato che il materiale sequestrato dalla polizia era in stato grezzo minerale naturale, il suo contenuto di isotopo U-235 non era superiore allo 0,7 per cento.
¶2.  (U) Experts from Brazil’s National Nuclear Energy Commission and the National Department of Mineral Production told the press that while this was the first seizure of this type in Brazil, they suspected it was not the first time raw uranium ore had been smuggled from the remote mining site in Amapa State.  Officials described the amount of the seizure as “very large” and the operation as “not amateurish.” 

Danilovich

¶ 2. (U) Gli esperti della Commissione dell’Energia Nucleare e del Dipartimento Nazionale della Produzione Mineraria del Brasile hanno dichiarato alla stampa che, sebbene questa sia stata la prima crisi di questo tipo in Brasile, hanno sospettato che non fosse la prima volta che minerale di uranio fosse stato contrabbandato dal sito minerario nel remoto Stato di Amapa. I funzionari hanno descritto il quantitativo del sequestro come “molto grande” e l’operazione come “non amatoriale”. 
Danilovich

 

EnGiCav