Nel Novembre 2007 il Presidente della Regione Lombardia si mette in contatto con il Consolato Generale USA di Milano per organizzare un incontro con alcune delle più importanti compagnie aeree americane, allo scopo di “tappare” i buchi degli slot lasciati liberi dall’Alitalia. Formigoni infatti non crede che la compagnia aerea Lufthansa gestirà in futuro l’Hub milanese come un aeroporto internazionale, in quanto troppo vicino a quello di Monaco di Baviera. Il Presidente della Regione agli americani “ha promesso che gli italiani sopporteranno l’investimento se gli americani metteranno il know-how. Formigoni è pronto a sostituire i voli tagliati dell’Alitalia da Malpensa, e si augura che una società al 51 per cento di proprietà italiana gestita da un rispettabile vettore americano sia la risposta“. Ovviamente, nessuna compagnia aerea americana risulterà particolarmente interessata a questo affare: “Le compagnie aeree statunitensi sono state vaghe, rimarcando che sarà difficile convincere il loro quartier generale ad espandere il servizio a Malpensa” nonostante l’assicurazione che “Formigoni avrebbe messo in campo il suo notevole peso politico dietro questa impresa, qualora un vettore americano fosse interessato“…

Reference ID Created Released Classification Origin
07MILAN329 2007-11-16 12:32 2011-07-01 11:00 UNCLASSIFIED//FOR OFFICIAL USE ONLY Consulate Milan

 

UNCLAS MILAN 000329

SIPDIS

SENSITIVE

SIPDIS

STATE FOR EUR/WE, EB/TRA/OTP, EB/TRA/AN, EB/TRA DAS BYERLY

E.O. 12958: N/A

TAGS: EAIR ECON ETRD IT KPRV

SUBJECT: ITALIAN INVESTORS READY TO FINANCE ITALO-AMERICAN AIRLINE

REF: A. 06 ROME 3330

¶B. MILAN 0273

UNCLAS MILAN 000329

SIPDIS

SENSITIVE

SIPDIS

STATE FOR EUR/WE, EB/TRA/OTP, EB/TRA/AN, EB/TRA DAS BYERLY

E.O. 12958: N/A

TAGS: EAIR ECON ETRD IT KPRV

Oggetto: Investitori italiani pronti a finanziare la compagnia aerea italo-americana

REF: A. 06 ROME 3330

¶B. MILAN 0273

¶1.  (SBU) Roberto Formigoni, President of Lombardy Region, told the CG that Italian investors are on board to finance a new airline as a joint venture with an American carrier.  He promised the Italians will put up the cash if the Americans put up the expertise.  Formigoni is keen to replace Alitaliaf lights cut from Malpensa (see ref B), and hopes a fifty-one percent Italian-owned company run by a reputable American carrier is the answer.  The Region intends Malpensa to remain an intercontinental hub and not a regional European airport. So far, only short-haul airlines such as RyanAir, EasyJet, and Volare have expressed interest in Alitalia’s soon-to-be-vacant slots at Malpensa.  The Lombardy Region is also in talks with Lufthansa to increase its intercontinental flights.  (Comment:  Post questions whether Lufthansa would add anything other than feeder flights at Malpensa given their massive, nearby hub in Munich.  End comment.) ¶ 1. (SBU) Roberto Formigoni, Presidente della Regione Lombardia, ha detto al Console Generale che gli investitori italiani sono pronti a finanziare una
nuova compagnia aerea mediante una joint venture con un vettore americano. Lui ha promesso che gli italiani sopporteranno l’investimento se gli americani
metteranno il know-how. Formigoni è pronto a sostituire i voli tagliati dell’Alitalia da Malpensa (vedi rif B), e si augura che una società al 51 per cento di proprietà italiana società gestita da un rispettabile vettore americano sia la risposta. La Regione vuole che Malpensa rimanga un hub intercontinentale, e non un aeroporto regionale europeo. Finora, solo compagnie aeree a corto raggio quali Ryanair, Easyjet e Volare hanno espresso interesse per gli slot presto vacanti di Alitalia a Malpensa. La Regione Lombardia è anche in trattativa con Lufthansa per aumentare i suoi voli intercontinentali. (Commento: il consolato si domanda se Lufthansa aggiungerebbe qualcosa a Malpensa di diverso da voli in coincidenza dato il suo pesante grande e vicino hub di Monaco di Baviera. Fine commento.)
¶2.  (SBU)  Roberto Cattaneo, Lombardy Region Commissioner for  Transportation called for American airlines to increase their service to and from Malpensa at a Post-hosted discussion with Continental, US Airways and American Airlines.  Cattaneo quickly ran through an economic analysis of Malpensa’s current and projected future traffic and explained infrastructure enhancement projects planned for the airport. The US airlines were noncommittal, noting it will be hard to convince their headquarters to expand service at Malpensa. ¶ 2. (SBU) Roberto Cattaneo, Il Commissario dei Trasporti della Regione Lombardia ha contattato le compagnie aeree americane per aumentare il loro servizio da e per Malpensa in una discussione ospitata dal consolato con Continental, US Airways e American Airlines. Cattaneo ha fatto velocemente l’analisi economica traffico attuale e previsto in futuro di Malpensa e ha spiegato i progetti di potenziamento delle infrastrutture previste per l’aeroporto. Le compagnie aeree statunitensi sono state vaghe, rimarcando che sarà difficile convincere il loro quartier generale ad espandere il servizio a Malpensa.
¶3.  (SBU)  Comment: Formigoni is seriously worried about the future of a post-Alitalia Malpensa.  Post believes the Region is still working hard behind the scenes to get Alitalia to reconsider their flight cuts, but they are actively looking for other solutions.  Formigoni’s offer to connect an American airline with Italian financiers for a joint venture is a serious one, and Formigoni would put his considerable political clout behind such a venture if an American carrier were interested.  End comment.

WEYGANDT

¶ 3. (SBU) Commento: Formigoni è seriamente preoccupato per il futuro di Malpensa nel dopo-Alitalia. Il consolato ritiene che la Regione stia ancora lavorando duro dietro le quinte per ottenere che Alitalia riconsideri i suoi tagli ai voli, ma sono attivamente alla ricerca di altre soluzioni. L’offerta di Formigoni per una joint venture di un Compagnia aerea americana con finanzieri italiani è una cosa seria, e Formigoni avrebbe messo in campo il suo notevole peso politico dietro questa impresa, qualora un vettore americano fosse interessato. Fine commento.

Weygandt

EnGiCav