Questa è la traduzione del cable inviato dall’ambasciatore a Roma Spogli circa le attività di aiuti dell’Italia alle zone sub-sahariane dell’Africa. La concomitanza della presidenza del G8 da parte dell’Italia costringe il nostro governo a mantenere il livello di finanziamenti e allo stesso tempo si espone alle critiche del cantante degli U2 Bono Vox a causa della lentezza nell’erogazione dei contributi alla sua organizzazione e alle altre analoghe associazioni ONG.

Reference ID Created Released Classification Origin
08ROME905 2008-07-23 13:01 2010-12-17 21:09 CONFIDENTIAL Embassy Rome

 

Wednesday, 23 July 2008, 13:14C O N F I D E N T I A L ROME 000905SIPDISAF/EPS CAMILLE JACKSON

EO 12958 DECL: 07/23/2018

TAGS ECON, IT

SUBJECT: ITALY: GOI PROGRESS ON AID TO AFRICA FOR G8 PRESIDENCY

Classified By: Econ Counselor William R. Meara for Reasons 1.4 (b) and (d).

Mercoledì 23 luglio 2008, 13:14R I S E R V A T O  ROMA 000905
SIPDISAF / EPS JACKSON CAMILLEEO 12.958 decl: 2018/07/23

TAGS ECON, IT

Oggetto: Italia: Progressi del Governo Italiano sugli aiuti all’Africa per per la Presidenza del G8

Classificato da: Consigliere Economico William R. Meara per Ragioni 1.4 (b) e (d).

1. (U) Summary: The Director of Italy’s Sub-Saharan African Assistance Office said assistance levels are not expected to change with the newly installed Berlusconi government. Italy will continue to focus its funding on Ethiopia and Mozambique, with an emphasis on health and education. Development officials hope assistance issues will continue to be a priority for Italy during its 2009 G-8 presidency. End Summary. ¶ 1. (U) Riassunto: Il direttore dell’Ufficio Assistenza Sub-sahariana d’Italia ha detto che non è previsto che i livelli di assistenza cambino con il recentemente insediato governo Berlusconi. L’Italia continuerà a concentrare i propri finanziamenti in Etiopia e in Mozambico, con particolare attenzione alla sanità e all’istruzione. I funzionari dello sviluppo sperano che le questioni di assistenza continuino ad essere una priorità per l’Italia durante la Presidenza (italiana, ndr) 2009 del G-8. Fine Riassunto.
2. (U) On June 19 Econoff met with Fabrizio Nava, Director of the Office of Sub-Saharan Africa Assistance, to discuss GOI assistance to Africa. The 2008 GOI budget allocates 4.1 billion Euros for foreign assistance, or .27 percent of GDP, slightly above the percentage of GDP in 2007. The MFA disperses roughly 750 million of the 4.1 billion Euros through the foreign aid office; Africa receives around 140 to 200 million for bilateral and multilateral humanitarian assistance. The Ministry of Finance controls the remaining foreign assistance account which covers Italy’s contributions to the United Nations, EU, World Bank and Italy’s debt-forgiveness program. Despite the recent arrival of the center-right government and budget cuts, Nava believed African assistance levels would be maintained. ¶ 2. (U) Il 19 giugno il consigliere economico ha incontrato Fabrizio Nava, Direttore dell’Ufficio di Assistenza Sub-sahariana, per discutere l’assistenza del Governo Italiano in Africa. Il bilancio del Governo Italiano per il 2008 stanzia 4,1 miliardi di euro per gli aiuti all’estero, o 0,27 per cento del PIL, leggermente superiore alla percentuale del PIL nel 2007. Il Ministero degli Affari Esteri disperde circa 750 milioni di euro dei 4,1 miliardi di euro attraverso l’ufficio per gli aiuti esteri; l’Africa riceve circa dai 140 ai 200 milioni per assistenza umanitaria bilaterale e multilaterale. Il Ministero delle Finanze controlla il rimanente conto per l’assistenza estera che copre i contributi dell’Italia alle Nazioni Unite, all’Unione europea, alla Banca mondiale e al programma di remissione del debito Italiano. Nonostante il recente arrivo del governo di centro-destra e i tagli di bilancio, Nava ha ritenuto che i livelli di assistenza africana sarebbero stati mantenuti.
3. (U) Italy supplies aid to 36 of the countries in Africa. Of these 36, the GOI gives three countries priority: Ethiopia, Mozambique, and Eritrea. Eritrea is now, however, only given emergency aid due to EU restrictions. Nava said that the GOI recently initiated a pilot program focused on budget support to Mozambique. Should GOI deem the program a success, Nava said similar budget support will be given to other African countries starting with Cape Verde. ¶ 3. (U) L’Italia fornisce aiuti a 36 paesi in Africa. Di questi 36, il governo italiano offre a tre paesi la priorità: Etiopia, Mozambico ed Eritrea. All’Eritrea ha ora, tuttavia, dato solo aiuto d’emergenza a causa di restrizioni UE. Nava ha detto che il governo italiano ha recentemente avviato un programma pilota focalizzato sul sostegno di bilancio per il Mozambico. Nel caso in cui il Governo Italiano ritenga che il programma abbia successo, Nava ha detto che un sostegno simile al bilancio sarà dato ad altri paesi africani iniziando da Capo Verde.
4. (U) According to Nava, Sudan, Egypt, and Mauritania are lower priorities, but also receive assistance from the GOI. Nava pointed to a recent memorandum of understanding pledging 12 million Euros over the next three years to Mauritania. The funds have been earmarked for poverty alleviation, the improvement of living conditions, cultural programs and training for judges. (Note: Mauritania is a personal concern of Alain Economides, Head of Minister Frattini’s Private Office and former Ambassador to the region. End Note.) In Mauritania and Egypt, Nava noted that most GOI aid focuses on agricultural, medical, and educational development. Nava expects work on gender issues, an initiative started by the previous Foreign Minister, to continue to be a priority as well, although he did not provide specifics. ¶ 4. (U) Secondo Nava, Sudan, Egitto e Mauritania sono le priorità più basse, ma anche loro ricevono assistenza da parte del governo italiano. Nava ha fatto riferimento ad un recente memorandum d’intesa che impegnava 12 milioni di euro nei prossimi tre anni per la Mauritania. I fondi sono stati stanziati per la riduzione della povertà, il miglioramento delle condizioni di vita, i programmi culturali e la formazione ai giudici. (Nota: La Mauritania è una preoccupazione personale di Alain Economides, capo Ufficio gabinetto del Ministro Frattini ed ex ambasciatore della regione. Fine nota..) In Mauritania e in Egitto Nava ha osservato che la maggior parte degli aiuti del Governo Italiano si concentra sullo sviluppo agricolo, medico ed educativo. Nava si aspetta attività sulle questioni del genere, ed un’iniziativa è stata avviata dal precedente ministro degli Esteri affinché ciò continui ad essere una priorità, anche se non ha fornito dettagli.
5. (U) Econoff brought up criticism voiced by NGOs such as Bono’s “Debt AIDS Trade Africa” (D.A.T.A.) and Action Aid Italy that Italy’s aid apparatus is out-of-date and overly focused on infrastructure projects. Nava explained that donating to NGOs is rather difficult due to the small number of them; there are roughly 300 “recognized” NGOs in Italy. In order to be recognized by the GOI, NGOs must go through a three-year vetting process. Nava observed that over the past two years, the Foreign Ministry has made improvements in disbursing assistance through NGOs and said he believed the trend would continue. In closing, Nava said he expected African assistance be a focus during Italy’s 2009 G-8 presidency. ¶ 5. (U) Il consigliere economico ha sollevato critiche espresse da associazioni ONG, come la “Debt AIDS Trade Africa” (D.A.T.A.) di Bono e la Action Aid Italy, che l’apparato di aiuti dell’Italia fuori tempo ed è troppo concentrato su progetti legati all’infrastruttura. Nava ha spiegato che la donazione alle ONG è piuttosto difficile a causa del piccolo numero di esse; ci sono circa 300 “riconosciute” ONG in Italia. Per poter essere riconosciute dal governo italiano, le ONG devono passare attraverso un processo di valutazione di tre anni. Nava ha osservato che negli ultimi due anni il Ministero degli Esteri ha fatto miglioramenti nella erogazione di assistenza attraverso le ONG e ha detto di ritenere che il trend continuerà. In chiusura Nava ha detto di aspettarsi che l’assistenza Africana sia un punto focale durante la Presidenza  dell’Italia del G-8 nel 2009.
6. (C) Comment: With its 2009 G8 presidency looming, the GOI may decide to maintain funding levels simply to avoid an embarrassing tongue-lashing from Bono et al. End comment. SPOGLI ¶ 6. (C) Commento: Con la sua Presidenza G8 del 2009 che incombe, il governo italiano potrebbe decidere di mantenere i livelli di finanziamento semplicemente per evitare un imbarazzante rimprovero da Bono e altri. Fine commento. SPOGLI

EngiCav