FBI RECORDS – The Vault

The Vault (“la volta”) è la nuova sala di lettura elettronica del sito dell’FBI, contenente più di 2.000 documenti che sono stati digitalizzati dalla carta in copie digitali in modo da poterli leggere nel comfort della vostra casa o dell’ufficio. Vi sono compresi oltre 25 nuovi file che sono stati rilasciati al pubblico, ma mai aggiunti al sito FBI, decine di documenti precedentemente pubblicati sul sito, ma rimosso non appena la richiesta è diminuita; e files dalla precedente stanza di lettura elettronica.

Qui di seguito la traduzione degli argomenti a mio avviso più interessanti relativi a personaggi legati al terrorismo internazionale: Saddam Hussein, Osama Bin Laden, ecc… Buona lettura!

Argomenti trattati

Saddam HusseinSaddam Hussein (1937-2006) è stato il presidente dell’Iraq dal 1979 al 2003. Nel 2003, le forze della coalizione hanno invaso l’Iraq e deposto Hussein. Nel 2006, egli fu processato dal governo provvisorio iracheno e condannato per le esecuzioni di 148 sciiti iracheni. Fu giustiziato il 30 dicembre 2006.

Parte 1

La Parte 1 di questo documento è “Prosecutive Report of Investigation” del 10 Marzo 2005, scritta per il tribunale speciale iracheno relativamente alle accuse formulate a Saddam Hussein di crimini contro l’umanità, crimini di guerra e genocidio.

Parte 2

La Parte 2 consiste di interviste condotte dall’FBI mentre Hussein era in custodia degli Stati Uniti nel 2004; il contenuto del documento va dal 2004 al 2006…

Gli abusi sui detenuti di Guantanamo

L’FBI ha pubblicato sul suo sito FBI – The Vault l’inchiesta speciale interna relativa alle modalità di interrogatorio e agli abusi denunciati sui detenuti rinchiusi a Guantanamo nel periodo dall’11 Settembre 2001 a fine 2002.

L’inchiesta

Dall’inchiesta è emerso che gli uomini dell’FBI e del Dipartimento di Giustizia non hanno violato durante gli interrogatori le policies e le linee guida imposte dalle due organizzazioni, ma hanno osservato e descritto episodi a volte crudi e aggressivi di personale militare o civile a contratto nei confronti i detenuti; gli stessi agenti dell’FBI non erano in grado di capire se tali tecniche di interrogatorio fossero o meno in linea con le policies del Dipartimento della Difesa, anche se coloro che poi saranno indicati come responsabili dei maltrattamenti diranno che erano state dettate direttamente dal Segretario della Difesa Rumsfeld.

EnGiCav