Gli abusi sui detenuti di Guantanamo

(da: FBI – the Vault)

Guantanamo Detainees

 

 

Riscontro positivo 21: richiesta informazioni via e-mail

XXXXX (INSD)(FBI)
From:               XXXXX (INSD)(FBI)
Sent:                Monday, July 12, 2004 8:31 AM
To:                   XXXXX (CG)(FBI)
Subject:           RE: GTMO

SENSITIVE BUT UNCLASSIFIED
NON-RECORD

I will put you down as a positive response, so no need to do an EC. I will print out the email and let OGC ascertain if the treatment is beyond the scope. Thank you for your response.

 

—–Original Message—–
From:               XXXXX (CG)(FBI)
Sent:                Friday, July 09, 2004 5:32 PM
To:                   XXXXX (INSD)(FBI)
Subject:           RE:GTMO

Mr. XXXXX, I am trying to err on the side of caution here, so these incidents may or may not fall within the parameters you are using. I have been repeatedly assured that, although some of the techniques utilized by some of non-FBI interrogators here are well outside what would generally be considered standard procedure for a CONUS FBI interview, all of the techniques used have been approved by the SecDef. However I personally feel about these techniques, I have been assured that DOD had permission. I further do not believe anything akin to the activities at Abu Ghareb in Iraq have taken place here. 

XXXXX (INSD) (FBI)
Da: XXXXX (INSD) (FBI)
Spedito: Lunedi July 12, 2004 08:31
A: XXXXX (CG) (FBI)
Oggetto: RE: GTMO

SENSIBILE MA NON CLASSIFICATO
NON-RECORD

la considererò come un riscontro positivo, quindi non c’è bisogno di fare un modulo CE. Farò stampare l’e-mail e lascerò accertare all’Office of General Counsel se il trattamento va oltre lo scopo. Grazie per il vostro riscontro.

—– Original Message —–
Da: XXXXX (CG) (FBI)
Spedito: Venerdì 9 luglio, 2004 17:32
A: XXXXX (INSD) (FBI)
Oggetto: RE: GTMO

Sig. XXXXX, può darsi che stia peccando di eccesso di cautela qui, quindi questi incidenti potrebbero o no rientrare nei parametri in uso. Sono stato più volte rassicurato che, anche se alcune delle tecniche utilizzate da alcuni degli interroganti non FBI qui sono ben al di fuori quello che è generalmente considerata come procedura standard per un colloquio tipo CONtinental United States FBI, tutte le tecniche utilizzate sono state approvate dal Segretario all Difesa (Rumsfeld,ndr). Comunque io personalmente ho sentito di queste tecniche, e mi è stato assicurato che il Diupartimento della Difesa aveva il permesso. Inoltre non credo che abbia avuto luogo qui qualcosa di simile alle attività ad Abu Ghraib in Iraq.

1) XXXXX
Situation: I was told on or about Thursday, 22 April 2004 by a member of DOD’s North Africa-Europe (NAE) team that XXXXX whom he debriefs, had provided the following: Sometime in the second or third week of February of 2004, XXXXX was taken to reservation. (XXXXX was on both FBI and NAE hold). He did not recognize the interviewers and when he told them he didn’t want to speak to anyone unless they were introduced by his regular interrogators, he was yelled at for 25 minutes. XXXXX was short-shackled, the room temperature was significant lowered, strobe lights were used, and possibly loud music. There were two male interrogators; one stood behind him and the other in front. They yelled at him and told him he was never leaving here. The interrogator tried to get XXXXX to identify photos. After the initial 25 minutes of yelling, XXXXX was left alone in the room in this condition for approximately 12 hours. At one point, the interrogator came back in the afternoon to make sure he was still here. During the 12 hours, XXXXX was not permitted to eat, pray, or use the bathroom. One of the interrogators was described as old/late 50’s, grey and black hair, mustache with no beard, short, skinny, and wore a blue shirt.
My actions: I verbally informed my GTMO SSA when I received the information. I later informed the GTMO On-Scene Commander via e-mail on 05/05/2004.
Note: it is my understanding all of these techniques were, at the time, permitted per DOD. We believe the interviewers may have been with CTC based upon the physical description and the fact that XXXXX was taken to an interview room without appearing on the schedule. I believe they are the only entity here that can do that.

 

1) XXXXX
Situazione: Mi è stato detto più o meno il Giovedì, 22 aprile 2004 da un membro della squadra del Nord Africa-Europa (NAE) del Dipartimento della Difesa, che XXXXX, che era sottoposto al suo interrrogatorio, aveva fornito le seguenti informazioni: A volte nella seconda o terza settimana di febbraio del 2004, XXXXX aveva sollevato una questione. (XXXXX era trattenuto sia dall’FBI che dal NAE). Egli non aveva riconosciuto gli intervistanti e quando aveva detto loro che non voleva parlare con nessuno a meno che non fossero introdotti interroganti regolari, gli venne urlato contro per 25 minuti. XXXXX fu incatenato con catena corta, la temperatura della stanza venne significativamente abbassata, furono utilizzate luci stroboscopiche, e la musica possibilmente ad alto volume. Ci furono due interroganti di sesso maschile, uno in piedi dietro di lui e l’altro di fronte. Urlavano contro di lui e gli dissero che non sarebbe mai uscito di qui. L’interrogante cercava di chiedere ad XXXXX di identificare le foto. Dopo gli iniziali 25 minuti di urla, XXXXX venne lasciato solo nella stanza in queste condizioni per circa 12 ore. Ad un certo punto l’interrogante tornò nel pomeriggio per assicurarsi che fosse ancora qui. Durante le 12 ore ad XXXXX non fu permesso di mangiare, pregare o usare il bagno. Uno degli interroganti è stato descritto come un uomo di circa 50 anni, capelli grigi e neri, baffi senza barba, basso, magro, e indossava una camicia blu.
Le mie azioni: ho informato verbalmente il mio Agente Speciale di Supervisione a Guantanamo quando ho ricevuto le informazioni. In seguito ho informato il Comandante sul posto di Guantanamo via e-mail il 05/05/2004.
Nota: è una mia impressione che tutte queste tecniche siano state, al momento, consentite dal Dipartimento della Difesa. Crediamo che gli intervistanti potessero appartenere al CounterTerrorism Committee in base alla descrizione fisica e al fatto che XXXXX venne portato in una sala colloqui senza apparire sul calendario. Credo che loro siano l’unica entità che qui possa farlo.
2) XXXXX
Situation: I observed the following in early April of 2004: XXXXX was being debriefed for several hours (approximately 15 hours) by NAE. Throughout the session, XXXXX periodically threw up in a trash can. At the time, I was told he had an ulcer and that the stress was irritating it. I was later advised he had a stomach virus. I was told he had been given a shot of Motrin (or something like that) by the medical staff.
My actions: Due in part to the fact that LTC XXXXX was present and did not object to the situation, and that I never heard XXXXX asked to be returned to his cell or request medical assistance, I took no action. I subsequently reported this to the GTMO On-Scene Commander via e-mail on 05/05/2004. 
2) XXXXX
Situazione: ho osservato quanto segue nel mese di aprile all’inizio del 2004: XXXXX era stato interrogato per diverse ore (circa 15 ore) dal NAE. Per tutta la sessione, XXXXX periodicamente aveva vomitato in un cestino. Allora mi fu detto che aveva un’ulcera e che lo stress la stava irritando. Venni poi informato che aveva un virus allo stomaco. Mi fu detto che gli era stato dato un capsula di Motrin (o qualcosa del genere) da parte del personale medico.
Le mie azioni: In parte a causa del fatto che fosse presente il tenente colonnello XXXXX e che non avesse mosso obiezioni alla situazione, e che non non sentì più  che XXXXX chiese di essere riportato nella sua cella o aveva richiesto assistenza medica, non ho preso alcuna azione. In seguito ho segnalato questo al Comandante sul posto a Guantanamo via e-mail il 05/05/2004.
3) XXXXX

Situation: I briefly observed the following in early April of 2004: Attempts were being made by NAE to debrief XXXXX. XXXXX refused to speak or interact with the interrogators in any way. I believe XXXXX was kept in an interrogation room for approximately 15 hours, short shackled, with strobe lights and possibly music.
My actions: Because it was my understanding that, at the time, all of these techniques were permitted per DOD, I did not report this.

3) XXXXX
Situazione: ho brevemente osservato quanto segue nel mese di aprile all’inizio del 2004: furono compiuti tentativi da parte del NAE per interrogare XXXXX. XXXXX rifiutava di parlare o interagire con gli interrogatori in alcun modo. Credo che XXXXX venne tenuto in una stanza degli interrogatori per circa 15 ore, con catena breve, luci stroboscopiche e forse musica (ad alto volume).
Le mie azioni: Perché la mia impressione all’epoca era che tutte queste tecniche erano permesse da parte del Dipartimento della Difesa, non feci alcun rapporto.

 

EnGiCav