L’ambasciatore USA in Libia tasta il polso alla successione di Muhammar Gheddafi. Le ultime vicissitudini scandalistiche dei figli Mutassim ed Hannibal (fine 2009) sembrano aprire la strada a Saif-Al-Islam, più riservato, colto e impegnato nel sociale con la sua organizzazione umanitaria in soccorso del popolo haitiano. Il popolo libico sta a guardare, ma (in particolare quello giovanile) spera che le disavventure di Capodanno dei primi due fratelli possano metterli definitivamente fuori gioco e accogliendo così Saif come “il cavaliere libico dalla scintillante armatura”.

Si legga anche http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Italia/2009/commenti-sole-24-ore/10-ottobre-2009/saif-erede-gheddafi.shtml?uuid=15ab4f42-b572-11de-b9dd-48613b0085ee&DocRulesView=Libero. Il documento è precedente a questo dispaccio ma ne conferma le previsioni.

Reference ID Created Released Classification Origin
10TRIPOLI95 2010-02-02 14:02 2011-01-22 21:09 SECRET//NOFORN Embassy Tripoli

 

S E C R E T SECTION 01 OF 02 TRIPOLI 000095NOFORN SIPDISDEPT FOR NEA/MAG AND INR/NESAE.O. 12958: DECL:  2/2/2020TAGS: PREL PGOV PINR PHUM LY

SUBJECT: QADHAFI CHILDREN SCANDALS

SPILLING OVER INTO POLITICS

TRIPOLI 00000095  001.2 OF 002

CLASSIFIED BY: Gene A. Cretz, Ambassador, U.S. Embassy Tripoli,

Department of State.

REASON: 1.4 (b), (d)

S E C R E T SECTION 01 OF 02 TRIPOLI 000095NOFORN SIPDISDEPT FOR NEA/MAG AND INR/NESAE.O. 12958: DECL:  2/2/2020TAGS: PREL PGOV PINR PHUM LY

OGGETTO: gli scandali dei figli di Gheddafi sconfinano nella politica

TRIPOLI 00000095  001.2 OF 002

CLASSIFIED BY: Gene A. Cretz, Ambassador, U.S. Embassy Tripoli,

Department of State.

REASON: 1.4 (b), (d)

¶1. (S/NF) Summary.  According to a local political observer XXXXXXXXXXXX the family has been in a tailspin lately, trying to put a stop to one rumor or another, in the name of defending the family’s honor.  From Mutassim al-Qadhafi’s headline-grabbing St. Bart’s New Year’s Eve bash to Hannibal’s latest violent outburst, the Qadhafi family has provided local observers with enough dirt for a Libyan soap opera.  Meanwhile, as his brothers, sister, and mother scurry to cover-up scandals, Saif al-Islam seems to be strategically disengaged, traveling in New Zealand and Algeria, and focusing on Haiti relief efforts.  The widening contrast between the respectable, cultured image that Saif has taken on and the spoiled, boorish image his siblings project has local audiences rallying behind Saif as the next heir to the Qadhafi throne.  End Summary. ¶ 1. (S / NF) Sommario. Secondo un osservatore politico locale XXXXXXXXXXXX la famiglia è stata di recente impegnata nel cercare di porre fine ad una ridda di voci per difendere l’onore della famiglia. Dal notizia da prima pagina di Mutassim al Gheddafi nel giorno di  San Silvestro a St. Barts all’ultima esternazione violenta di Hannibal, la famiglia di Gheddafi ha fornito agli osservatori locali quanto di sporco potesse bastare per una soap opera libica. Nel frattempo, mentre i suoi fratelli, la sorella e la madre si affrettano a coprire gli scandali, Saif al-Islam sembra essersi strategicamente defilato, viaggiando in Nuova Zelanda e in Algeria, e concentrandosi sulle operazioni di soccorso ad Haiti. Il contrasto crescente tra la rispettabile immagine colta che Saif ha assunto e l’immagine viziata e maleducata che i suoi fratelli proiettano sta mobilitando la gente locale a spingere Saif come l’erede al trono di Gheddafi. Fine Sommario.
¶2. (S/NF) A local political observer XXXXXXXXXXXX told us that the Qadhafi family has been consumed in recent weeks by efforts to control the damage from Mutassim and Hannibal’s recent headline-grabbing behavior.  National Security Advisor Mutassim al-Qadhafi kicked off 2010 in the same way he spent 2009 — with a New Year’s Eve trip to St. Bart’s — reportedly featuring copious amounts of alcohol and a million-dollar personal concert courtesy of Beyonce, Usher, and other musicians.  Mutassim seemed to be surprised by the fact that his party was photographed and the focus of international media attention.XXXXXXXXXXXX, his carousing and extravagance angered some locals, who viewed his activities as impious and embarrassing to the nation.  Others took the events and rumors surrounding it as further argument that Mutassim — often considered to be a rival of brother Saif al-Islam to succeed his father — is not fit to be the next leader of the country.  The Egyptian ambassador recently told the Ambassador that the Egyptians had been bracing for retribution after an Egyptian newspaper published the report of Mutassim’s carousing. ¶ 2. (S / NF) Un osservatore politico locale XXXXXXXXXXXX ci ha detto che la famiglia Gheddafi si è consumata nelle ultime settimane nello sforzo di controllare il danno creato dai recenti comportamenti da prima pagina di Mutassim ed Hannibal. Il consigliere Nazionale della Sicurezza Mutassim al-Gheddafi ha iniziato il 2010 nello stesso in cui ha trascorso il 2009 – con il viaggio di Capodanno a St. Barts – tra abbondanti quantità di alcool e il favore di un concerto personale da parte di Beyonce, Usher e di altri musicisti per un milione di dollari. Mutassim sembrava essere sorpreso dal fatto che la sua festa era stata fotografata e che avesse attirato l’attenzione dei media internazionali.
XXXXXXXXXXXX, le sue orge e la sua stravaganza hanno fatto arrabbiare alcuni locali, che hanno considerato le sue attività empie e imbarazzanti per la nazione. Altri hanno preso gli eventi e le voci che lo circondano come un ulteriore argomento che Mutassim – spesso considerato come un rivale del fratello Saif al-Islam nel succedere al padre – non sia adatto ad essere il prossimo leader del paese. L’ambasciatore egiziano ha recentemente detto all’ambasciatore (USA, ndr) che gli Egiziani stavano invocando il castigo di Dio dopo che un quotidiano egiziano aveva pubblicato il resoconto delle orge di Mutassim.
¶3. (S/NF) Days before Mutassim’s extravagant display, international press reported that his brother Hannibal had physically abused his wife, Aline, in a London hotel room over Christmas.  XXXXXXXXXXXX told us that Aline had threatened to leave Hannibal a few weeks before the incident and had fled to London.  When Safiya, Hannibal’s mother, heard the news, she pleaded with Aline by phone to return to Tripoli, promising to give her “whatever she desired,” in exchange.  Hannibal pursued Aline in London, and the encounter ended in assault.  When Safiya and Hannibal’s sister, Ayesha al-Qadhafi (at that time many months’ pregnant), heard the news, Ayesha traveled to London to intervene.  Both Qadhafi women — Safiya by phone and Ayesha in person — advised Aline to report to the police that she had been hurt in an “accident,” and not to mention anything about abuse.  London press reported that Hannibal was allowed to leave the UK discreetly, on diplomatic immunity. ¶ 3. (S / NF) Alcuni giorni prima dei fatti che coinvolgevano lo stravagante Mutassim, la stampa internazionale aveva riferito che suo fratello Hannibal aveva inflitto abusi fisici a sua moglie Aline in una stanza d’albergo a Londra il giorno di Natale. XXXXXXXXXXXX ci ha detto che Aline aveva minacciato di lasciare Hannibal un paio di settimane prima dell’incidente ed era fuggita a Londra. Quando Safiya, la madre di Hannibal, seppe della notizia, aveva implorato per telefono Aline di tornare a Tripoli promettendo di darle in cambio “tutto quello che avesse desiderato”. Hannibal aveva seguito Aline a Londra, e l’incontro era terminato con l’aggressione. Quando Safiya e la sorella di Hannibal, Ayesha al-Gheddafi (in stato di gravidanza avanzata), appresero la notizia, Ayesha si recò a Londra per intervenire. Entrambe le donne di Gheddafi – Safiya per telefono e Ayesha di persona – consigliarono ad Aline di presentarsi alla polizia dicendo che era stata ferita in un “incidente”, e di non parlare assolutamente di abusi. La stampa di Londra ha riferito che ad Hannibal è stato dato il permesso di lasciare il Regno Unito con discrezione, sotto immunità diplomatica.
¶4. (S/NF) In the meantime, heir-apparent Saif al-Islam has been opportunely disengaged from local affairs.  According to his staff and press reports, Saif celebrated the New Year far away from Tripoli in a small New Zealand town of 8,000 people, on a hunting trip.  He spent a week in mid-January hunting as well, in Western Algeria, according to Algerian press.  Saif’s Qadhafi International Charity and Development Foundation has recently been active in the Haiti relief effort, sending hundreds of tons of supplies.  Saif al-Islam’s inner circle has been officially dismissive of any reports that he may accept the “General Coordinator” position to which he was appointed by his father in early October.  XXXXXXXXXXXX told us that Saif did not want to be “tainted” by the current political environment. ¶ 4. (S / NF) Nel frattempo, il probabile erede Saif al-Islam si è opportunamente defilato dalle questioni locali. Secondo il suo staff e le notizie di stampa, Saif ha festeggiato il Capodanno lontano da Tripoli, in una piccola cittadina della Nuova Zelanda di 8.000 persone, impegnato in una battuta di caccia. Secondo la stampa algerina egli ha poi trascorso verso metà gennaio una settimana a caccia in Algeria occidentale. La Saif Gheddafi International Development Foundation Charity è stata recentemente attiva nel soccorrere Haiti, con l’invio di centinaia di tonnellate di aiuti. La cerchia interna di Saif al-Islam ha ufficialmente respinto ogni riferimento al fatto che egli potesse accettare la posizione di “Coordinatore Generale” alla quale era stato nominato dal padre agli inizi di ottobre. XXXXXXXXXXXX ci ha detto che Saif non voleva essere “contaminato” dall’attuale contesto politico.
¶5. (C) Young Libyan contacts have repeated over the last few weeks that Saif al-Islam is the “hope” of “Libya al-Ghad” (Libya of tomorrow), with men in their twenties saying that they aspire to be like Saif and think he is the right person to run the country.  They describe him as educated, cultured, and someone who wants a better future for Libya.  By comparison, when asked about the prospects of Mutassim, Hannibal, or the other brothers as leaders of country, young contacts shake their heads and point to their famously irresponsible behavior as more reason to hope that Saif will succeed his father. ¶ 5. (C) I (nostri) giovani interlocutori libici ci hanno ribadito che nel corso delle ultime settimane Saif al-Islam è la “speranza” di “Libya al-Ghad” (la Libia di domani), con gli uomini sui vent’anni che dicono di aspirare ad essere come Saif e pensano che sia la persona giusta per governare il paese. Essi lo descrivono come educato, colto, e come uno che vuole un futuro migliore per la Libia. In confronto, alla domanda circa le prospettive di Mutassim, Hannibal, o degli altri fratelli come leader del paese, i giovani interlocutori scuotono la testa e mettono in evidenza il famoso comportamento irresponsabile di questi ultimi come motivo in più per di sperare che sia Saif a succedere al padre.
¶6. (S/NF) Comment:  Amidst the Qadhafi family antics, Saif al-Islam has wisely distanced himself from the local drama. While no stranger to the playboy lifestyle himself, Saif has managed to keep international press coverage of his activities benign. Saif seems to be making progress in casting himself as a humanitarian, philanthropist, and reformer.  In so doing, Libyans cannot help but to contrast his brothers’ spoiled behavior with the mature, respectable image that Saif projects. If Saif al-Islam does intend to accept an official role in the near future, domestic audiences — particularly among Libya’s swelling ranks of young adults — may welcome him as Libya’s knight in shining armor.  End comment.CRETZ ¶ 6. (S / NF) Commento: In mezzo a queste buffonate della famiglia Gheddafi, Saif al-Islam ha saggiamente preso le distanze dalla sceneggiata locale. Sebbene lui stesso non sia estraneo allo stile di vita da playboy, Saif è riuscito a mantenere la stampa internazionale benigna verso le sue attività. Saif sembra stia facendo progressi nel promuovere sé stesso come un umanitario, un filantropo e un riformatore. In tal modo i Libici non potranno fare a meno di confrontare il comportamento viziato dei suoi fratelli con l’immagine matura, rispettabile che Saif proietta. Se Saif al-Islam non avesse intenzione di accettare un ruolo ufficiale nel prossimo futuro, il pubblico locale – soprattutto tra i ranghi crescenti dei giovani adulti della Libia – potrà accoglierlo come il cavaliere libico dalla scintillante armatura. Fine commento. Cretz

EnGiCav